Terre dell’anima. Tra sacro e profano, da Capri a Massa Lubrense in barca

Massa 2014
foto Kaire Arte Capri
massa 2016
foto Lello Mastroianni

Domenica 26 giugno 2016 – ore 17.45 – Marina Grande – via Cristoforo Colombo, 34 (c/o Capri Relax Boats)

in collaborazione con Capri Relax Boats

 Escursione in gozzo, la tipica barca caprese, da Marina Grande a Marina della Lobra per poi salire al centro storico di Massa Lubrense alla scoperta dei legami storici e culturali tra l'isola azzurra e la terraferma. Al temine del percorso, si scenderà nuovamente verso il borgo marinaro per la cena presso un ristorante noto per la sua cucina a base di piatti della tradizione locale.

Rientro serale in “gozzo” al porto di Capri.

   Prenotazione obbligatoria | Posti limitati

€   E' prevista una quota di partecipazione che comprende barca privata e cena presso ristorante 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Metti un'estate in scena: Axel Munthe e la festa di S. Antonio (Patrono di Anacapri) V edizione ⓟ

Axel Munthe e la Festa di S. Antonio 2013
foto Lello Mastroianni

Axel Munthe e la Festa di S. Antonio 2014

foto Stefano Petrucci

Sabato 27 giugno 2015 
- ore 18.30 – ingresso Villa S.Michele

Metti un’estate in scena

Un evento in collaborazione con la Fondazione Axel Munthe di Villa San Michele e con la partecipazione straordinaria di Sabina D’Esposito, Paolo FedericoMarco MultariMario Staiano 

Una nuova rievocazione della Festa di Sant’Antonio così come raccontata dalle pagine del celebre romanzo di Axel Munthe “La storia di San Michele”. Guidati lungo un percorso che si snoda nei giardini della Villa e seguendo il racconto degli attori nelle vesti dei personaggi del tempo, scopriremo insieme cosa succedeva quando il dr. Munthe apriva le porte della sua dimora al “villaggio” e rivivremo la sua cordiale ospitalità. Una serata dedicata al medico svedese ed al suo amore per Anacapri. La serata si concluderà con un rinfresco sulla grande terrazza.

Si ringrazia la Fondazione Axel Munthe di Villa San Michele per la cortese disponibilità e collaborazione

ⓟ (prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento posti, si prega i partecipanti di essere puntali al'orario comunicato al momento della prenotazione)

La partecipazione a questo evento è gratuita

 

Percorso tra natura, arte e scienza: la Valletta di Cetrella




foto Lello Mastroianni

Sabato 06 giugno 2015
 - ore 9.30 - ingresso Seggiovia 

Percorrendo un sentiero immerso nella natura da Monte Solaro, il punto più elevato dell'Isola, si raggiungerà la Valletta di Cetrella. Un’opportunità per scoprire un altro aspetto interessante della storia recente dell’Isola dall’inedito “osservatorio” della Valletta naturalistica di Cetrella, custode dell’omonimo Eremo del XIV sec., preziosa testimonianza di fede popolare, e della Casa MacKenzie, dimora del XX sec. dello scrittore scozzese. Nella Valletta l’equipe svedese di astronomi, nel dopoguerra, scelse Anacapri come luogo privilegiato costruendo una delle prime postazioni per lo studio del Sole e delle altre stelle.

Si ringrazia per la preziosa collaborazione l’Associazione Amici di Cetrella.

 E’ obbligatorio abbigliamento e scarpe  adatti  a sentieri sterrati e bottiglia di acqua

  Prenotazione obbligatoria, partecipazione gratuita

La Valletta di Cetrella: percorso tra natura e storia (2)

La Valletta di Cetrella: percorso tra natura e storia

Sabato 09 giugno - ore 9.30 - ingresso Seggiovia (biglietto ridotto a carico dei partecipanti)

Percorrendo il sentiero che da Monte Solaro, il punto più elevato dell'Isola, conduce alla Valletta di Cetrella, si raggiungerà Casa MacKenzie e l'Eremo di S. Maria a Cetrella.
La casa appartenuta allo scrittore scozzese Compton MacKenzie è oggi un museo dedicato alla vita contadina dell'Isola di Capri. Il racconto della sua complessa personalità sarà incentrato sul periodo in cui visse a Capri con la moglie Faith e sull'amicizia che lo legò ad altri “stravaganti” personaggi.Nelle vicinanze sorge l'Eremo di Cetrella (XIV sec.) testimonianza della grande fede popolare il cui impianto è un tipico esempio di architettura locale. Dalle terrazze della chiesa si ha una splendida vista sui Faraglioni e sul Golfo di Salerno.

 E’ obbligatorio abbigliamento e scarpe  adatti  a sentieri sterrati e bottiglia di acqua

Sorridente È gradita la prenotazione, partecipazione gratuita